http://marketinglegale.it/images/studio-legale-avvocati.jpg

avvocato specializzato diritto sanitario rutigliano

risarcimento danni malasanitĂ  | avvocato malasanita

risarcimento errori medici | colpa medica | responsabilitĂ  medico civile penale

Considerato il diritto/dovere del consenso e della sua natura in virtĂą della legittimitĂ  della terapia sanitaria ci si domanda se in assenza o vizi del consenso vi sia un risarcimento del danneggiamento.

L’ingiustizia del danneggiamento è riconducibile agli art. 2 e 32 poiché la persona viene lesa nella libertà di autodeterminarsi in base alle proprie volontà esistenziali.

responsabilitĂ  medico professionale

Sul tema vi sono differenti soluzioni. Una teoria della giurisprudenza attribuisce carattere precontrattuale all’obbligo de quo, connettendolo alla condotta secondo buona fede cui i soggetti devono attenersi nello svolgere le trattative e la formulazione contrattuale in virtù dell’art. 1337 c.c. e nell’obbligo generale di onestà e correttezza tra i paciscenti.

studio medico legale | colpa medica | risarcimento danni malasanitĂ 

Principalmente si è visto che posizionando a livello precontrattuale l’obbligo informativo si assegna al medesimo rilevanza indipendente, e viene riconosciuto in questo modo al creditore del servizio sanitario un bene aggiuntivo (l’autodeterminazione alla terapia sanitaria a livello costituzionale sancita dall’articolo 32 Cost.) a salvaguardia del quale procedere per il solo motivo di non essere stato avvisato, a prescindere dalla ricorrenza di una ferita allo stato di salute. In siffatta circostanza l’obbligo d’informazione verrebbe risarcito ex art. 2043 e riguarderebbe un obbligo di tutela indipendente dall’obbligo di prestazione a carico del sanitario.

studio medico legale | danni errori medici

Altra posizione sostiene che l’obbligo d’informazione sia riconducibile alla sfera contrattuale. Una prima indagine, lo configura come dovere accessorio alla prestazione contrattuale e perciò direttamente connesso alla medesima.

Alla stessa maniera altra teoria attribuisce all’obbligo d’informazione rilievo contrattuale indipendente, considerandolo autonomo sia dalla procedura di formazione che da quella di attuazione del contratto.

studio medico legale | diritto sanitario

Di preciso l’obbligo d’informazione da una parte sarebbe autonomo dall’obbligo di prestazione poiché spiegazione del diritto all’autodeterminazione in merito allo stato di salute di cui agli articoli 2, 13 e 32 Cost., dall’altra parte avrebbe carattere contrattuale collocandosi nella sfera di un rapporto negoziale già istituitasi con la prestazione della prestazione diagnostica, e che in seguito si esplica nel trattamento terapeutico.

diritto sanitario | errore trattamento terapeutico

In base a siffatti presupposti la trasgressione del dovere del consenso informato rappresenta fonte indipendente di responsabilità in tutte le circostanze in cui il trattamento terapeutico causi un aggravio dello stato di salute del paziente, a prescindere dall’ipotesi che la terapia sia stato effettuata in maniera corretta o meno.